Emmanuele Baccinelli: un talento da Crescentino

Standard

Dopo mesi di assenza come sempre ingiustificata rianimo il mio blog dedicando questo articolo ad un grande amico nonché grande disegnatore classe ’88, Emmanuele Baccinelli.

Quasi nessuno, a parte disegnatori piemontesi e qualche amico lo conosce, ma presto tutti sentirete parlare di lui, positivamente intendo; il suo talento è immenso e non lo dico perché sono di parte ma è la pura verità.

Appassionato di fumetti Disney e non solo esprime il meglio proprio con topi e paperi, il suo Paperoga è qualcosa di magnifico da vedere in azione, la sua abilità nel disegnare piccoli oggetti senza dimenticare nessun dettaglio è fenomenale così come le panoramiche di Paperopoli e Topolinia, chapeau!

Vi lascio con due suoi disegni dedicati al sottoscritto, notare la cover sketch di Pk Giant su commissione, da rifarsi gli occhi!

 

Cover Bacci

 

Auguri Bacci

SmartComix: fumetti in formato smart

Standard

A Lucca una delle tante novità proposte sono stati gli SmartComix, nati da un’idea di Fabio Celoni e grazie al cast di grandi nomi che ha partecipato al progetto hanno subito avuto un successo straordinario, immaginate che al secondo giorno di fiera erano già state vendute tutte le 2000 copie stampate.

Gli albetti hanno un formato ridotto rispetto ai classici fumetti (12×7 cm) e le vignette sono una per pagina, questo perché il layout è lo stesso presente nella versione digitale per smartphone e tablet comodi da leggere in 16:9, il nome “smart” prende spunto appunto dalle dimensioni e dalla versatilità.

Al progetto, come detto in precedenza, hanno preso parte grandi nomi del mondo del fumetto che hanno contribuito sia nei disegni che nelle sceneggiature, il buon Fabio è riuscito ad ingaggiare il meglio che il palcoscenico italiano poteva offrire e così hanno potuto prendere luce i primi cinque volumi.

La versione cartacea ha un costo di € 5,00 a volume, mentre quella digitale acquistabile attraverso l’omonima applicazione sull’Apple Store e sul Play Store ha un costo di € 0,99, seconda opzione sicuramente più comoda e più economica, l’obiettivo è proprio quello di pubblicizzare la versatilità “smart” di questi fumetti e avvicinarsi al pubblico giovane che smanetta di più con tablet e smartphone.

I primi SmartComix pubblicati sono i seguenti:

  • SmartComicx 1

suddiviso in tre mini storie:

  1. L’attesa di Paola Barbato e Claudio Villa
  2. Vengono con la pioggia di Fabio Celoni e Roberto De Angelis
  3. La venditrice di biglie di Fabio Celoni e Giampiero Casertano

Il mio primo acquisto online, conquistato dai disegni di Villa e dalle sceneggiature delle tre storie, un ottimo assaggio delle potenzialità di questo progetto.

 

  • SmartComix 2

suddiviso quattro mini storie:

  1. Level up di Francesco Dimitri e Mario Alberti
  2. Il bevitore di tempo di Fabio Celoni e Bruno Brindisi
  3. Io morirò con te di Luigi Siniscalchi
  4. Good Day di Luigi Siniscalchi

 

  • Rose and The Demon 1 di Fabio Celoni e Lola Airaghi

Fabio Celoni e Lola Airaghi, basta questo per acquistare ad occhi chiusi questo volume, infatti è stato il primo acquisto cartaceo a Lucca approfittando anche della presenza dei due autori per ottenere firme con dedica; la storia è molto interessante e le atmosfere uggiose di Praga e la strana coppia Demone-Rose ci riserverà uno sviluppo della storia molto appassionante.

  • Basta Latrine! di Luca Enoch

Una storia particolare, umoristica ma con tanti doppi sensi e lezioni di vita, da leggere assolutamente anche per i disegni, Luca Enoch autore unico ci delizia con un simpatico siparietto condito da un finale tutto da ridere.

  • Women’s War di Fabio Celoni e Ariana Coppe, Gianluca Cestaro, Raul Cestaro e Marco Turini

 

In conclusione il progetto SmartComix ci piace, c’è tanto entusiasmo in tutto lo staff e la voglia di fare è davvero tanta, aspettiamo le prossime uscite per valutare la maturità raggiunta e dare un giudizio più approfondito, non ci resta che attendere i prossimi volumi!

Resoconto Lucca Comics&Games 2014

Standard

Lucca, appuntamento fisso per ogni appassionato di fumetto segna anche per questa edizione il nuovo record di presenze (circa 400 mila) e di biglietti venduti (240 mila), di cui 100 mila solo nella giornata di sabato, cifre enormi!

Sfruttando la novità del biglietto online, introdotto per la prima volta quest’anno, siamo scampati alle code chilometriche che hanno completamente intasato le biglietterie della città lasciandoci liberi di girare già dalle prime ore del mattino e organizzarci per le sessioni per i disegni e per le firme ai vari stand.

La vera novità di questa edizione “Revolution” sono proprio i nuovi padiglioni delle case più importanti e affollati, Sergio Bonelli e Panini a cui sono stati dedicati stand a parte per concentrare la massa di appassionati e non intasare il padiglione di Piazza Napoleone come accaduto nelle edizioni precedenti.

Proprio il PalaPanini (così è stato battezzato dall’organizzazione) è stata la nota più positiva della kermesse, padiglione suddiviso tra Panini Comics, Topolino/Disney con relativi spazi dedicati a sessioni firme e disegni, Pan Distribuzioni e Figurine Panini; ottima la scelta da parte della Disney di abbinare all’acquisto del volume il tagliandino con il numero da utilizzare nella sessione disegni così da non creare discussioni e file inutili creando solo confusione all’interno del padiglione.

IMG_20141031_143527

 

Altra novità il padiglione della Sergio Bonelli Editore, leggermente defilato ma sempre molto affollato ma solo per le sessioni firme e disegni perché al suo interno c’era poco da vedere e/o acquistare a parte le variant in esclusiva e nulla di più, un vero peccato non sfruttare a pieno la possibilità di avere così tanto spazio e presentare al pubblico così pochi prodotti..

Scelta azzeccata è stata quella di spostare le sedi delle varie conferenze e showcase all’interno delle chiese situate tutte nei pressi dei padiglioni, raggiungibili in pochi minuti e con molti posti a sedere, ne hanno giovato tutti sia pubblico che autori, aiutati anche dalle splendide cornici e maestosità al loro interno, sfruttate anche per ospitare mostre, una su tutte quella di Dylan Dog.

Infine Palazzo Ducale è stata la sede principale delle due mostre più importanti, quella dedicata a Silver e Gabriele Dell’Otto, luogo in cui ha preso vita la fattoria McKenzie seguita dalla galleria meravigliosa di supereroi moderni, una bella accoppiata!

IMG_20141031_180941

Merita una citazione in particolare il progetto SmartComix di Fabio Celoni, unico nel suo genere e andato a ruba nei primi due giorni esaurendo le 1000 copie (200 copie per singolo albo, 5 in totale) di cui ne sentiremo sicuramente parlare in futuro e che a breve ci sarà un articolo dedicato su questo blog.

Un’ultimo appunto lo meritano i padiglioni cosiddetti “minori” in cui sono tante le novità presentate, la quiete delle giornate di giovedì e venerdì mi hanno consentito di girare in modo tranquillo e di gustarmi ogni singolo stand e osservare tanto materiale e di acquistare qua e là qualcosa, una cosa è certa, la qualità è tanta e c’è davvero l’imbarazzo della scelta per ampliare i nostri orizzonti di lettura!

Evito di dilungarmi nel tormentone che ogni anno si crea nel post Lucca riguardo l’affollamento ecc, insomma anche questo fa parte di Lucca Comics&Games, ciò dimostra la grandezza di questo evento internazionale, basta un minimo di organizzazione per evitare code in biglietteria e treni persi, solo così ci possiamo godere questa grande festa a 360 gradi.

Channell00 2.0!

Standard

Sono passati mesi dall’ultimo articolo pubblicato e aggiornamento del blog, purtroppo il lavoro occupa quasi interamente le mie giornate e questo fa si che il poco tempo libero a mia disposizione ha fatto si che a farne le spese sia stato il blog in primis.

Nel 2013-2014 la mia presenza nelle fiere è calata drasticamente, a parte gli appuntamenti fissi e irrinunciabili di Lucca e Reggio (edizione primaverile e luogo del Premio Papersera) le restanti mete bazzicate negli anni precedenti sono state sacrificate con mio enorme dispiacere e anche la ricerca di nuove fumetterie da recensire si è fermata, nonostante l’apertura nel Novembre 2013 di PopStore in via Bertola a Torino di cui però sono riuscito ad esserci il giorno della sua inaugurazione con tanto di foto!

Le mie passioni sono rimaste sempre vive e mi sono ripromesso di ridare vita al blog e ricominciare da zero, mantenendo il solito spirito e la stessa voglia che mi ha spinto a dar vita a questo progetto in cui credo fermamente, per questo chiederò ad alcuni amici a darmi una mano a riempire di contenuti le pagine e le sezioni di Channell00 dando la giusta continuità.

Restate sintonizzati, a breve il blog riprenderà vita, questa è una promessa!